Cura ansia Fatebenefratelli Milano

Come gestire al meglio il rapporto tra genitori e figli
19 Febbraio 2019
Cura ansia Porta Nuova Milano
21 Maggio 2019

Pensi di doverti sottoporre ad una Cura ansia Fatebenefratelli Milano?
Vorrei subito tranquillizzarti dicendoti che l’ansia è un fenomeno naturale, e molte persone ne soffrono nel corso della vita.

Si tratta di un’emozione di base che provoca uno stato di attivazione dell’organismo e che si manifesta quando una situazione viene percepita soggettivamente come pericolosa. L’ansia si traduce in urgenza ad esplorare l’ambiente alla ricerca di spiegazioni, rassicurazioni, vie di fuga e in una serie di fenomeni fisici. L’organismo in ansia, sentendosi in una situazione di reale pericolo, ha bisogno della massima energia muscolare a disposizione per poter scappare o attaccare in modo più efficace possibile, scongiurando il pericolo e garantendosi la sopravvivenza.

E’ necessario sottoporsi ad una Cura ansia Fatebenefratelli Milano in presenza di: palpitazioni, cardiopalmo o tachicardia, aumento della sudorazione, tremori fini o a grandi scosse, dispnea o sensazione di soffocamento, sensazione di asfissia, dolore o fastidio al petto, nausea o disturbi addominali, sensazioni di vertigine, di “testa leggera” o di svenimento, brividi o vampate di calore, parestesie (sensazioni di torpore o di formicolio), derealizzazione (sensazione di irrealtà) o depersonalizzazione (essere distaccati da se stessi), paura di perdere il controllo o “impazzire”, paura di morire.

Non necessariamente questi sintomi si presentano in tutti i pazienti che soffrono di ansia e possono manifestarsi in modi e con intensità diverse a seconda del soggetto.

Quando gli stati ansiosi costituiscono l’anticamera di un problema più grave o cronico, è necessario intraprendere un percorso specifico di Cura ansia Fatebenefratelli Milano.
E’ possibile rivolgersi al medico di base, che, se lo riterrà opportuno, somministrerà una breve e leggera terapia ansiolitica o indirizzerà la persona da uno psichiatra per una diagnosi specifica e una terapia farmacologica più mirata.

Chi preferisce non ricorrere alla somministrazione di farmaci può rivolgersi direttamente a uno psicologo-psicoterapeuta.
Se pensi di aver bisogno di un consulto psicologico, contattami attraverso il modulo sottostante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.